Weblog

05, Ott 2012

Music for Wilder Mann - Teho Teardo in concerto, Auditorium Parco della Musica, Roma

Mercoledì 17 Ottobre, ore 21

Teho Teardo - Music for Wilder Mann

Teho Teardo presenta in anteprima a Roma, il 17 ottobre all’Auditorium, il nuovo progetto live Music for Wilder Mann, Uomo Selvaggio. Un’opera musicale inedita e ispirata all’omonimo lavoro del fotografo francese Charles Fréger. Dopo l’anteprima romana al Parco della Musica di Roma, il progetto sarà presentato nel 2013 alla Biennale di Parigi.

La musica di Teardo attrae e si lascia attrarre liberamente da altre forme d’arte. Forte dell’apporto dato, e che continua a dare, al cinema con le colonne sonore di film come Diaz, Il Gioiellino, Il Divo, L’amico di famiglia, La ragazza del lago, Denti e, non ultimo, il documentario di Vicari La Nave Dolce.

Il compositore Teho Teardo si accosta questa volta a un altro tipo di immagini: le straordinarie fotografie di Charles Freger (contenute nel libro Wilder Mann - Peliti Associati 2012) che hanno ispirato la composizione di Teardo e che verranno proiettate in sala in simbiosi con la musica. Ad ogni brano eseguito dal vivo verrà proiettata un'immagine del fotografo Fréger.

La collaborazione tra il compositore di Pordenone e il fotografo francese è incentrata sulla ricerca musicale e fotografica della figura del Wilder Mann, ovvero, l’Uomo Selvaggio. Una necessità che scava nelle nostre più profonde aspirazioni e palpitazioni, uomini che anelano al vero, al primitivo; a istinti arcaici forse mai del tutto assopiti, nonostante la pigra era moderna della tecnologia.

Attraverso un meticoloso lavoro di ricerca, Fréger ha ritratto uomini che indossano costumi di pelli animali e si trasformano in orsi, cinghiali, mostri e diavoli che terrorizzano, esseri che sbalordiscono, sormontati da corna o palchi di cervo. Fotografie che turbano e che rappresentano qualcosa di remoto, di ancestrale, lontano dal nostro tempo ma pur sempre riconoscibile.

Ed è proprio nella tecnologia che la componente elettronica della musica di Teardo mette in discussione se stessa, attraverso il confronto con questi mostri che arrivano da un'altra epoca e da luoghi che non conosciamo. Il nostro presente elettronico, che determina anche la musica, necessita di trovare punti di contatto con quanto è stato prima di noi, senza nostalgia, senza retorica; sarà proprio la capacità evocativa della musica che riuscirà a manifestare presenze inquietanti nel nostro torpore contemporaneo.

chitarra baritona ed elettronica Teho Teardo

violoncello Martina Bertoni

A questo link un video promo http://www.youtube.com/watch?v=AOG5y3LGSe8&feature=plcp

Teatro Studio – Auditorium Parco della Musica
Roma Viale Pietro De Coubertin, 30 

 Posto unico: 13 euro Infoline 892982
http://www.auditorium.com